Aviano risparmia con Internet e Voip € 10.000 all’anno

AVIANO. Il Comune si è creato una propria rete interna per internet, che collega tutti gli edifici municipali e le scuole. L’intervento è stato possibile grazie alla posa di una rete di fibra ottica che ha collegato tutte le strutture: obiettivi sono migliorare il servizio e risparmiare su certe spese, come quelle telefoniche.

Alcuni anni fa una interrogazione di Dusy Marcolin, ex consigliere comunale Pdl, aveva proposto di utilizzare per la telefonia il sistema VoIP, che nella pratica significa telefonare attraverso la rete internet, con innegabili risparmi sulla bolletta telefonica.

«Siamo passati al sistema VoIP per le comunicazioni interne – spiega il sindaco Stefano Del Cont Bernard –, mentre per quelle esterne abbiamo mantenuto il sistema esterno. Ci siamo accorti, però, che il costo per il noleggio della rete in banda larga di fatto vanificava i risparmi».

Di qui l’idea di realizzarsi una rete autonoma, che collegasse tutti gli edifici comunali. «Ci era stata prospettata una spesa di 50 mila euro che abbiamo stanziato – prosegue il primo cittadino –. Poi ci è stato spiegato che la rete in fibra ottica poteva essere posata anche dal nostro personale, gli elettricisti. Così è stato e la spesa si è abbattuta arrivando fino a 24 mila euro e, adesso a lavori conclusi, è rimasto ancora qualche migliaia di euro».

Cosa cambia? Il Comune per poter accedere alla rete internet utilizza sempre il servizio fornito dalla pubblica amministrazione ai Comuni.

Tra tutti gli edifici, però, è stato creato un collegamento interno in banda larga, che consente anche di telefonare in modalità VoIP senza costi.

«Il risparmio per il bilancio comunale – ha calcolato il sindaco – si aggira sui 10 mila euro all’anno».

Nella nuova rete telematica sono state inserite anche le scuole, edifici di sua competenza, e anche la scuola media: «Questo – prosegue il primo cittadino – va a tutto vantaggio dall’aula di informatica. Inoltre, nel caso in cui non venisse poi fornita la rete internet dal ministero dell’Istruzione, noi la rete l’abbiamo già e basterebbe solo individuare un provider».

Atro vantaggio secondo il sindaco è che anche le immagini trasmesse dal sistema di videosorveglianza viaggeranno su fibra ottica, con un miglioramento anche nella visibilità. La rete adesso è conclusa, ma il progetto è di estenderla l’anno prossimo anche ai plessi scolastici di Villotta di Aviano e di Marsure.

Fonte http://messaggeroveneto.gelocal.it